trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Quattro giorni tra amici
di

Articolo

Mancano ormai poco meno di due mesi al via del trentunesimo congresso nazionale Uipa, in programma a Olbia tra il 27 e il 30 novembre 2008. A presentare l’evento e a raccontare l’interessante e coinvolgente programma della quattro giorni sarda è così lo stesso presidente nazionale dell’associazione, Federico Barbarossa.

Ancora riecheggia nell’aria il ricordo del congresso 2007 in Puglia ed eccoci già qui a parlare della nuova edizione: un’occasione unica per vivere la Sardegna in un periodo diverso dalla solita stagione estiva e che, siamo certi, vi regalerà un fine settimana indimenticabile.
Il gruppo dei colleghi isolani ha, infatti, già cominciato a organizzare l’evento. Per il convegno, in particolare, è stato scelto un albergo quattro stelle superiore di recente costruzione, inserito in una bellissima oasi di 14 ettari di verde a soli cinque minuti dall’aeroporto e altrettanti dal centro della città. A disposizione degli ospiti, tra l’altro, piscina, campi da tennis, negozi e servizi per il fitness, mentre l’attrezzatissimo centro congressi sarà comodamente in grado di ospitarci durante le nostre riunioni.
Come accennato, l’evento rappresenterà però anche un’opportunità per conoscere più da vicino la Sardegna: terra antichissima e ricca di cultura in grado di regalare sicuramente a tutti un’esperienza per molti versi sorprendente. Le Chiavi d’oro sarde hanno, infatti, ben pensato di organizzare una fitta serie di escursioni verso destinazioni classiche come l’arcipelago della Maddalena, Porto Cervo e Porto Rotondo, ma anche alla scoperta della vera storia dell’isola: i nuraghi. A circa un’ora e mezza da Olbia si trova, in particolare, la Valle dei nuraghi, dove sorge imperiosa la torre di Santu Antine. Poco distante da lì, inoltre, si potranno visitare alcune domus de janas meravigliosamente affrescate: si tratta di tipiche strutture sepolcrali della Sardegna, il cui nome significa casa delle fate o delle streghe. È prevista anche una capatina alla basilica di Saccargia: vero capolavoro del periodo romanico. Infine, non mancherà neppure quella che può essere definita una vera e propria immersione nei sapori della cucina sarda, tra arrosti di maialetto e di agnello cucinati come vuole la tradizione antica.
Insomma, vivremo questi quattro giorni tra visite guidate e itinerari alla scoperta dell’offerta enogastronomica locale, sperando di poter condividere il tutto con tanti amici italiani e stranieri. Abbiamo, infatti, proposto al comitato direttivo dell’Union internationale des concierges d'hôtels clefs D'or (Uich) di organizzare la riunione del board internazionale in concomitanza con il nostro congresso nazionale. La proposta è stata graditissima e lo stesso presidente Uich, Roger Bastoni, ha già dato la sua risposta affermativa. Sarà così, questa, una vera occasione per noi tutti d’incontrare colleghi provenienti da ogni parte del mondo. Stare fianco a fianco sarà così una bellissima opportunità di crescita e un’esperienza che ci porteremo dietro con immenso piacere.


*presidente nazionale Uipa
Il programma del congresso

Giovedì 27 novembre
• Arrivo dei partecipanti in giornata
• 16.00 - 19.00: riunione del direttivo-presidenti regionali e delegati
• 20.00 - 23.00: aperitivo e cena di benvenuto
Venerdì 28 novembre
• 07.00 - 08.30: prima colazione
• 09.00 – 18.00: giornata dei lavori (per gli associati)
• 09.00 – 18.00: escursione verso l’arcipelago della Maddalena (per gli accompagnatori)
• 20.30 – 23.00: dinner (ristoranti di Olbia o agriturismo)
Sabato 29 novembre
• 07.00-08.30: prima colazione
• 09.00 -18.00: escursione verso la Valle dei Nuraghi
• 20.00-23.00: aperitivo e cena di gala
Domenica 30 novembre
• 07.00-09.00: prima colazione e rientro in giornata



COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori