trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Le iniziative Aira portano buoni frutti
di

Articolo

Si sente spesso parlare di tavole rotonde, convegni e conferenze come di ottime occasioni per discutere a lungo senza agire affatto. A volte, però, per fortuna aggiungerei, non è così. Il forum organizzato da Aira lo scorso 20 novembre 2007 presso l’istituto Carlo Porta di Milano ha, infatti, già dato i suoi frutti e, quel che forse più conta, in un brevissimo lasso di tempo. Come avevamo già raccontato sull’ultimo numero di Job in Tourism del 2007, uscito lo scorso 7 dicembre, il convegno, intitolato «Diplomati: che cosa ci aspetta. Che cosa fare?», aveva evidenziato, in particolare, la necessità di una maggiore collaborazione tra mondo scolastico e alberghiero per garantire agli studenti adeguate prospettive professionali.
Così, i rappresentanti delle commissioni stage degli istituti milanesi Brera, Porta e Vespucci, si sono incontrati poco tempo dopo per concordare i periodi di tirocinio degli alunni delle classi terze, in modo da evitare sovrapposizioni e difficoltà di inserimento degli stessi ragazzi sia negli alberghi, sia nei ristoranti dell’area del capoluogo lombardo.
Sono stati in questo modo individuati tre intervalli di tempo, di durata compresa tra i 20 e i 40 giorni per ogni istituto, entro cui ciascuna scuola si è impegnata a organizzare i tirocini dei propri alunni di terza a partire dall’anno scolastico appena concluso.
Il progetto, già portato a termine con successo durante il 2008, ha consentito, in particolare, di facilitare il lavoro delle commissioni stage di ogni istituto e di evitare sovrapposizioni inutili, permettendo così una selezione qualitativa delle aziende a cui affidare i ragazzi. È stato, inoltre, capace di rispondere a una precisa richiesta di ristoratori e albergatori che da sempre lamentano una scarsa coordinazione tra istituti e che, in questo modo, hanno avuto la possibilità di coprire un periodo lavorativo di 12 settimane continuative con più stagisti.
Dato il successo dell’iniziativa, gli stessi rappresentanti delle commissioni stage degli istituti Brera, Porta e Vespucci si sono già impegnati a proseguire lungo il solco tracciato anche nei prossimi anni e a elaborare altri interventi per migliorare le attività di organizzazione, di selezione delle strutture e di comunicazione con enti, associazioni di categoria e aziende in materia di stage e tirocini.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori