trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Gli chef dell’Associazione professionale cuochi italiani ricevuti da papa Benedetto XVI

Articolo

Si è svolta recentemente a Roma la X edizione dell’Onorificenza al merito professionale dei maestri di cucina, simposio nazionale organizzato annualmente dall’Associazione professionale cuochi italiani per premiare, tra l’altro, l’impegno e la professionalità di una cinquantina di chef selezionati tra i migliori cuochi presenti sul territorio nazionale. Durante la cerimonia ufficiale a ogni maestro è stato consegnato il collare rosso con il medaglione dell’Associazione, una speciale targa di merito personalizzata e una pergamena. In occasione del decennale, è stata poi conferita al presidente Luigi Ugolini una speciale targa d’argento per la sua dedizione alla confraternita. A margine del convegno, i berretti bianchi dell’Associazione professionale cuochi italiani sono stati anche ricevuti da Benedetto XVI nel corso dell’udienza generale svoltasi in piazza San Pietro. Il papa si è rivolto agli chef con un’esortazione amichevole: «Saluto i cuochi venuti a Roma da tutte le regioni d'Italia in occasione del loro simposio. Cari amici, nel vostro lavoro, siate messaggeri non solo della gioia serena del convivio, ma anche della condivisione fraterna e solidale». La manifestazione è stata infine suggellata dal pranzo ufficiale, che si è tenuto nella prestigiosa e importante location di Villa Wolkonsky, la sede dell’Ambasciata britannica, dove i presenti hanno potuto degustare un menu a base di carne inglese abbinata alle migliori ricette enogastronomiche italiane: un’occasione propizia per conferire all’ambasciatore inglese Edward Chaplin lo speciale premio internazionale Palato d’oro, quale simbolo di amicizia tra Italia e Inghilterra e augurio di un’ancora più stretta collaborazione tra i due paesi, con particolare riferimento alle produzioni di carni inglesi e al loro utilizzo da parte degli chef italiani.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori