trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Euro-Toques celebra la Giornata europea del mangiare e cucinare sano
di

Articolo

Un evento completamente dedicato alla lotta contro l'obesità infantile. È quello realizzato lo scorso 8 novembre da Euro-Toques international, che, in collaborazione con la Commissione europea, ha organizzato la Giornata europea del mangiare e cucinare sano: un’occasione per spiegare ai ragazzi i vantaggi di un’alimentazione corretta e contribuire in tal modo alla lotta contro l’obesità infantile. Nel Vecchio Continente, infatti, il fenomeno sta crescendo a un ritmo allarmante: se nel 2005 erano considerati in sovrappeso 14 milioni di bambini, con un incremento medio annuo degli obesi in età infantile che allora era già di circa 400 mila unità, nel 2007 il numero di giovanissimi dal peso eccessivo è salito a un ritmo vertiginoso, superando la soglia dei 22 milioni. L’evento, nato con l’intenzione di contribuire agli sforzi intrapresi dalla stessa Commissione europea per invertire tale pericolosa tendenza, s’inserisce a pieno titolo nel programma lanciato dal nuovo segretario generale di Euro-toques Italia, Luciano Tona, secondo cui le buone abitudini alimentari vanno favorite fin dall’infanzia. I bambini che imparano a mangiare in modo semplice e naturale e a praticare regolarmente un’attività fisica hanno, infatti, maggiori probabilità di mantenere anche da adulti un atteggiamento corretto nei confronti del cibo. La Giornata europea del mangiare e cucinare sano ha coinvolto complessivamente circa mille scuole e 20 mila bambini di numerosi Paesi del Vecchio Continente, tra cui Germania, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Spagna, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Svezia, Svizzera e San Marino. In Italia, in particolare, io stesso ho preparato uno snack invitante a base di ingredienti semplici (pomodoro, basilico e olio extra vergine d’oliva) per i bambini della scuola elementare Ruggiero Borghi di Roma. Ma l’iniziativa ha riguardato molti altri istituti del nostro Paese, tra cui il collegio Alessandro Volta e l’Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco, i cui allievi hanno incontrato lo chef Sergio Mauri presso il Jolly hotel Pontevecchio, nonché l’istituto comprensivo Toscanini-Einaudi di Parma, dove lo chef Massimo Spigaroli ha tenuto una lezione/dimostrazione di cucina alla presenza di 170 alunni degli ultimi tre anni della scuola elementare. L’idea alla base di ciascuno di questi incontri è stata quella di educare i piccoli allievi al gusto, spiegando loro che sano e buono vanno d’accordo, nonché illustrando a tutti i vantaggi per la salute di un’alimentazione semplice e naturale.
*Chef del ristorante Narciso di Roma e membro del direttivo nazionale di Euro-Toques Italia
LA RICETTA:
Savarin di zucchine su fonduta di formaggi e pomodori canditi

Ingredienti per 4 persone
per il savarin: zucchine g. 300, cipolla g. 20, olio extra vergine oliva g. 20, latte g. 150, fecola di patate g. 30, tuorlo d’uovo g. 40, sale q.b.;
per la fonduta di formaggi: pecorino g. 200, taleggio g. 100, parmigiano g. 100, brodo vegetale g. 150;
per i pomodori canditi:
pomodori ciliegina g. 200, scorza di arancia e limone g. 50, succo d’arancia g. 40, olio extra vergine oliva g. 30, sale, zucchero di canna e pepe q.b.

Procedimento:
Per il savarin: dorare la cipolla con l’olio in una casseruola; unire le zucchine e portare anch’esse a doratura. Dopo aver bollito a parte il latte con la fecola di patate, unirlo alle zucchine; frullare e porre il tutto negli appositi stampini; cuocere al vapore con l’aiuto di una pellicola trasparente, oppure, in alternativa, in un forno a 130°.
Per la fonduta: mettere tutti gli ingredienti in una ciotola di acciaio, lasciandoli fondere a bagno maria.
Per i pomodori canditi: porre i pomodori insieme a tutti gli altri ingredienti in forno a bassa temperatura; lasciare candire per 30 minuti.
Composizione: disporre sul fondo del piatto la fonduta di formaggi, adagiare il savarin e ultimare con i pomodori e il pepe.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori