trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Le risorse umane: strategie del gruppo Kempinski
di

Articolo

www.tfpsummit.it
Proseguono gli appuntamenti con le interviste mirate a scoprire approcci, strategie e obiettivi legati alla gestione delle risorse umane di alcuni dei principali player del comparto turistico italiano. Tra i protagonisti di Tfp Summit ’08 (Milano, 19-20 febbraio), l’evento organizzato da Job in Tourism e dedicato al mondo del lavoro nell’industria dei viaggi, ci sarà anche il gruppo Kempinski. Abbiamo perciò chiesto allo human resources director del Kempinski hotel Giardino di Costanza di Mazara del Vallo (Tp), Gianpiero Mauro, di raccontarci quali sono i valori e i programmi alla base delle scelte di selezione e valorizzazione del personale del suo gruppo alberghiero

«Il nostro obiettivo è quello di attirare, sviluppare e mantenere i profili migliori, nonché il personale con le maggiori potenzialità. Le nostre strategie si basano su un approccio al contempo interdisciplinare e multiculturale in sintonia con quella che è la filosofia alla base del gruppo. Consideriamo, infatti, le risorse umane la chiave di volta del successo della nostra compagnia. “It’s all about the people” è il significativo titolo del meeting organizzato a Berlino da Kempinski lo scorso luglio e indirizzato a tutti i general manager e human resources director del gruppo. Proprio People talent, People education, People training e People support sono i quattro pilastri su cui si fondano i nostri programmi di formazione e valorizzazione del personale. Coaching e mentoring sono alcuni tra gli strumenti che utilizziamo per migliorare le competenze e la professionalità di chi lavora in Kempinski. Durante questi percorsi, intervallati da verifiche periodiche per valutare lo stato d’avanzamento del piano di formazione, ci avvalliamo anche della collaborazione di Metizo, società francese specializzata nell’offerta di servizi di consulenza nell’ambito dello sviluppo delle risorse umane. Per gli attuali e futuri manager ci serviamo poi di programmi educativi come l’European executive mba, che si articola in una serie di lezioni dedicate alle posizioni manageriali di alto livello. Il corso, della durata di tre anni, è organizzato dalla francese Reims management school. Nel Paese d’oltralpe, infatti, le business school per tradizione non dipendono dalle università ma dalle camere di commercio, garantendo, in questo modo, una stretta relazione con il mercato. Infine, programmi di training vengono utilizzati anche per addestrare il personale a lavorare secondo le nostre procedure operative. A tal proposito, la nostra compagnia ha provveduto a creare la Kempinski trainers’ academy, la cui mission è quella di formare un pool di specialisti in grado di fornire supporto a ogni albergo della catena in ciascun ambito operativo. Il tutto, supportato da una piattaforma su intranet (strumenti, procedure, materiale informativo, best practices), a disposizione di ogni hotel del gruppo».

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori