trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Al Tfp Summit ’08 anche Planetaria hotels
di

www.tfpsummit.it

Prosegue la serie di brevi interviste mirate a scoprire approcci, strategie e obiettivi legati alla gestione delle risorse umane di alcuni dei principali operatori del turismo in Italia. Un’occasione per conoscere più da vicino i protagonisti del Tfp Summit ’08, il prossimo evento organizzato da Job in Tourism e dedicato al mondo del lavoro nell’industria dei viaggi, che si terrà al Palazzo ai Giureconsulti di Milano dal 19 al 20 febbraio 2008. Questa volta ci siamo rivolti al direttore dell’Enterprise hotel di Milano, parte del gruppo Planetaria hotels, Damiano De Crescenzo, che ci ha raccontato i programmi per la selezione e la valorizzazione del personale della sua catena alberghiera.

Ritengo fondamentale porre la giusta attenzione nel capire quali siano le attitudini del personale. Riuscire a comprendere le preferenze di ogni dipendente è, infatti, il principio cardine per ottenere il massimo da ogni collaboratore. A volte la qualità del lavoro svolto da chi è messo nelle condizioni di soddisfare le proprie aspirazioni è persino sorprendente. Detto questo, è naturale che, prima di poter valorizzare le proprie risorse umane, sia necessario selezionare uno staff dalla sicura professionalità e dalle elevate potenzialità.
Un compito non certo agevole, anche perché ho la netta sensazione che oggi siano sempre di meno i giovani desiderosi di intraprendere una carriera nel settore dell’ospitalità. La tendenza è aggravata dalla contemporanea crescita del numero di strutture ricettive alla ricerca di personale qualificato. È anche per questo motivo che molte delle nostre risorse sono impiegate in programmi di formazione interna. Ai nostri dipendenti proponiamo numerose opportunità di qualificazione e formazione, garantendo loro periodici cambiamenti di mansione e affiancando, ai più giovani, elementi esperti in grado di trasmettere tecniche, competenze e professionalità. L’esperienza sul campo è infatti fondamentale anche per chi, un giorno, ricoprirà incarichi direttivi: solo grazie a essa il futuro manager può comprendere a fondo l’impatto di ogni sua decisione strategica.
Infine, non sono neppure da sottovalutare le occasioni di formazione teorica. Corsi, seminari e convegni, infatti, forniscono non solamente la possibilità di acquisire nuove competenze, ma rappresentano anche un’occasione di incontro tra colleghi, che in questo modo possono confrontare costruttivamente le proprie esperienze. A tal proposito, tengo a sottolineare anche il prezioso contributo garantito dalle numerose associazioni di categoria.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori