trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Marchio Italia 2007: i dati dell’incoming mostrano alcuni segnali positivi

Iniziano a delinearsi i risultati delle attività promozionali del marchio Italia. La campagna promo-pubblicitaria Enit 2007 «Italy for life», che ha richiesto un investimento di oltre 12 milioni di euro, è stata articolata su cinque tipologie di prodotti turistici: mare, arte e cultura, congressi, terme, natura. In particolare, l’offerta culturale è stata concepita come un elemento trasversale presentato su tutti i mercati, mentre l’offerta balneare è stata proposta con grande enfasi nei paesi del Centro Europa, in Gran Bretagna e in Russia. Il congressuale è stato protagonista specialmente negli Usa e nel bacino europeo. I paesi destinatari della campagna sono una ventina: oltre ai mercati europei, quelli consolidati del Nord America e del Giappone e anche nuove aree, dall’America Latina all’Est europeo all’Oceania, nonché India e Cina. Oltre 4 milioni di euro sono stati stanziati per un programma di co-marketing con numerosi partner internazionali, sia tradizionali (testate e riviste del settore turistico, tour operator, compagnie aeree ecc.) sia di più recente coinvolgimento (vettori low cost, American express).
L’incoming registra un segnale positivo: gli arrivi internazionali nel primo quadrimestre di quest’anno si attestano a quota 11,572 milioni, il valore più elevato nell’ultimo quinquennio, pari a un incremento del 13,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Secondo i dati pubblicati dall’Ufficio italiano cambi, è positivo anche il dato relativo alle presenze, in crescita del 4,8% sul 2006, per un volume complessivo di oltre 85 milioni di ospiti nell’arco temporale gennaio-aprile 2007. Il rapporto tra l’incremento degli arrivi e quello delle presenze conferma anche in Italia la tendenza dei turisti ad accorciare il periodo di permanenza media nella destinazione di vacanza.
Sul fronte delle entrate valutarie, la spesa complessiva dei viaggiatori stranieri nel primo quadrimestre si è mantenuta ai livelli dell’anno scorso (+0,7%), facendo registrare una tendenza al ridimensionamento in termini di importo medio pro capite, mentre il saldo della bilancia turistica segna il passo a causa dell’incremento della spesa dei connazionali recatisi in viaggio all’estero.
Lombardia, Lazio, Veneto e Toscana si confermano anche per il 2007 le regioni più visitate per soggiorni di vacanza e viaggi di lavoro. In sensibile recupero gli arrivi dall’Europa, in particolare da Spagna, Francia, Germania (che conferma il trend positivo del 2006) e Russia. Trend positivo anche nei dati relativi ai mercati d'oltreoceano, nonostante lo svantaggio valutario del dollaro e dello yen, con incrementi significativi dei flussi dal Giappone e dagli Usa.
Fonte: Enit Press

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori