trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Lo yield semplifica la vita
di

Articolo

Come già avvenuto in passato, proseguiamo a indagare sugli strumenti tecnologici innovativi ormai indispensabili nella gestione alberghiera, per capire le motivazioni che orientano le scelte dei principali manager del settore. In questo caso abbiamo intervistato Fabrizio Roscioli, del gruppo Roscioli hotels, che ha deciso di implementare nei suoi alberghi Amadeus hotel revenue management system, per farci raccontare la sua esperienza.

Domanda. Signor Roscioli, quali sono i motivi che l’hanno spinta a implementare un sistema di yield management nei suoi alberghi?
Risposta. Lo yield è diventato uno strumento indispensabile in un mercato sempre più imprevedibile e sempre più disordinato. L’esigenza di un sistema informatico che migliori globalmente la gestione alberghiera nasce di conseguenza. Oggi non è più possibile pensare di gestire un gran numero di dati manualmente senza l’ausilio di un sistema informatico. La tecnologia oggi ci aiuta.
D. Può illustrarci i parametri di scelta di un sistema di revenue management?
R. Nel compiere la nostra scelta abbiamo valutato i diversi prodotti presenti sul mercato, ma la scelta è ricaduta sul leader del settore, che ha esperienze ormai consolidate in Italia e nel mondo.
D. Concretamente, come funziona un sistema di yield?
R. L’utilizzo è davvero molto semplice. Schermate intuitive e di facile interpretazione. Tutti i dati vengono raccolti direttamente dal nostro gestionale alberghiero (pms) e vengono elaborati dal sistema di yield (rms). Adesso, in pochi secondi, troviamo qualsiasi tipo di informazione, qualsiasi dato, qualsiasi analisi. La nostra vita è semplificata.
D. Intende dire che con un click può contare su una gestione estremamente semplice e completa?
R. Molto di più, una gestione a 360 gradi direi. Usare un sistema di yield management diventa una vera dipendenza, più lo si usa e più lo si vorrebbe utilizzare.
D. Quanto dura mediamente l’installazione di un sistema di yield e come viene gestito?
R. Un progetto dura dagli otto ai dieci mesi circa. Il nostro processo di installazione è durato complessivamente 15 giorni per albergo, suddiviso in tre fasi. I consulenti altamente specializzati hanno condotto i meeting e i training e ci hanno supportati per tutta la durata del progetto. Inoltre un help desk estremamente efficiente e professionale ci assiste in ogni momento e per qualsiasi necessità. Fin dalle prime fasi di implementazione, il sistema è stato seguito e gestito dalla nostra revenue manager che tutt’oggi si prende cura del sistema day-by-day.
D. Pensa che si possa ancora fare a meno dello yield management?
R. Se facciamo le cose che abbiamo sempre fatto arriveremo dove siamo già arrivati. Lo yield rappresenta l’evoluzione e la maturità di un albergo. Se vogliamo crescere e far aumentare i guadagni, questa è la strada giusta da prendere. Come si dice, la necessità è la madre delle invenzioni e oggi abbiamo un’invenzione geniale che risponde perfettamente alle nostre necessità e che ci aiuta nel nostro lavoro quotidiano. Quindi perché aspettare?
D. Signor Roscioli, cosa suggerisce ai suoi colleghi albergatori?
R. Lo yield management è una tecnica ormai collaudata, la chiave del successo è eseguirla; le idee non sono niente se non vengono implementate e oggi queste idee possono diventare realtà.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori