trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Turismo responsabile, in Italia aumentano sempre più gli appassionati
di

Articolo

Si moltiplicano gli appuntamenti dedicati al turismo responsabile, anzi sarebbe meglio dire agli ecoturismi, dato che questo settore si va sempre più articolando e diversificando. Ecco alcune segnalazioni: il 27 settembre ricorre la Giornata mondiale del turismo indetta dall’Organizzazione mondiale del turismo, agenzia delle Nazioni Unite. Quest’anno la giornata è dedicata al ruolo della donna nel turismo quale strumento per l’implementazione del turismo responsabile e sostenibile.
Il Bureau international du tourisme social (Bits) organizza a Riva del Garda, dal 3 al 7 ottobre, il quarto Forum europeo del turismo sociale.
Sabato 27 ottobre Aghe, socio Aitr, organizza la terza edizione della giornata di studio sull’economia locale solidale dal titolo «Passavamo sulla terra leggeri: andature di turismo responsabile» (info: www.aghesardegna.it).
Il 13-14 ottobre si tiene a Erba (Co), presso Lariofiere, il decimo festival di viaggi, luoghi e culture (info: www.immagimondo.it).
Una conferma del trend positivo del turismo ecologico, che ha raggiunto in Italia il valore di 9 miliardi, con un aumento del fatturato superiore al 10%. Secondo i dati raccolti dalla Coldiretti, sono 772 i parchi e le aree protette presenti in Italia, un’area che rappresenta il 10% del territorio nazionale, dove si producono 554 diversi prodotti alimentari tipici grazie anche al lavoro di 230 mila aziende agricole. Molte di queste aziende si sono attrezzate con l’offerta di alloggio, pasti completi e colazioni al sacco o hanno messo a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper.
Il rapporto Ecotur sottolinea che sono sempre più numerosi i giovani appassionati di ecoturismo: tra le attività ecologiche preferite dai turisti l’escursionismo è al primo posto, seguito da attività sportive come il trekking, la mountain bike, il birdwatching, lo sci, l’equitazione e il climbing. La maggioranza degli utenti è rappresentata da giovani under 30 ma non mancano famiglie con figli e pensionati. L’enogastronomia è uno degli elementi principali di attrazione; inoltre si registra una crescita molto elevata per il birdwatching, che in altri paesi europei costituisce una vera passione.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori