trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Cucina europea in festa
di

Articolo

Si è tenuta lo scorso 31 maggio in 18 nazioni europee la Festa europea della cucina, che ha coinvolto oltre 3 mila chef di grande talento e notorietà. La manifestazione, organizzata ogni anno da Euro-Toques (Unione europea dei cuochi) per valorizzare le autentiche tradizioni culinarie europee e riscoprire antiche ricette e prodotti tipici di ciascun paese, è nata sotto l’alto patronato di Franz Fischler, membro della Commissione Europea, responsabile per l’agricoltura, lo sviluppo rurale e la pesca. Oltre al piacere di offrire un menù speciale, l’iniziativa punta a raggiungere alcuni importanti obiettivi: creare un legame tra il consumatore e gli alimenti di qualità, promuovere i prodotti regionali tradizionali, presentare ai consumatori piatti regionali preparati con ingredienti stagionali, educare i giovani al gusto e alla qualità.
Questa festosa kermesse gastronomica si svolge ogni anno in numerosi ristoranti europei. A Roma è stato lo chef Alessandro Circiello (in questa pagina presentiamo la nuova puntata della rubrica di cui è autore per Job in Tourism) a celebrare la Festa europea della cucina presso il ristorante Il Viaggio, con un intero menù a base di piatti regionali rivisitati in modo originale: antipasto di baccalà, agretti e gelato al pecorino alla carbonara guarnita con uova di quaglia al vapore, carrè d’agnello cotto in foglia di vite, mosto d’uva e millefoglie di patate. «Si tratta di piatti che affondano le loro radici nel territorio laziale – ha spiegato Circiello – . Odori e sapori in cui ci riconosciamo e che fanno parte della nostra storia. Il mosto d’uva e le foglie di vite, ad esempio, venivano utilizzati spessissimo ai tempi dell’antica Roma. La Festa della Cucina è l’occasione giusta per imparare ad apprezzare l’alimentazione raffinata e caratteristica della tradizione nostrana che si basa su prodotti eccellenti, freschi, diversificati e sensibili al ritmo delle stagioni. In una parola, prodotti di qualità».
Euro-Toques è nata nel 1986 per volontà di Pierre Romeyer e Paul Bocuse, fondata dai 12 rappresentanti dei rispettivi paesi, e venne tenuta a battesimo dall’allora Commissario della Cee Jacques Delors. Attualmente fanno parte di Euro-Toques International quasi 3 milachef, tra i quali vi sono le maggiori firme della gastronomia internazionale. Tra i suoi presidenti ricordiamo due celebrità come Paul Bocuse (dal 1990 al 1993) e Gualtiero Marchesi (dal 2000 al 2002), e l’attuale, Daniel Rameau. I soci rappresentano l’élite della ristorazione europea, impegnati nel rispetto delle tradizioni, della cultura gastronomica, delle legislazioni in materia di alimentazione, della qualità e della genuinità dei prodotti.
Tra gli scopi dell’Associazione oltre alla tutela della genuinità alimentare e all’azione di lobbying che Euro-Toques svolge presso la Commissione Europea per ottenere un riconoscimento ufficiale da parte dell’Unione Europea, la difesa dei prodotti di qualità, la salvaguardia del consumatore e il rispetto della qualità dei prodotti.
I soci di Euro-Toques Italia

Alajmo Massimiliano
Alfieri Andrea
Alia Gaetano
Amato Umberto
Argentino Giuseppe
Attanasi Roberto
Batavia Nicola
Battistoni Silvio
Bertinotti Piero
Bottura Massimo
Breda Alessandro
Brunel Peter
Carcangiu Roberto
Carrara Fausto
Casella Cesare
Cavallera Oscar
Ceriotti Claudio
Chessorti Cesare
Chiodi Latini Antonio
Circiello Alessandro
Colucci Gian Nicola
Conti Giuliano
Cosentino Enrico
Cravero Salvatore
Dallabona Marco
D'Agostino Michele
D'Amato Giovanni
De Bergami Mario
Delfini Lidio
Derflingher Enrico
Di Ghionno Benito
Di Meo Salvatore
D'Imperio Domenico
Falsini Massimo
Ferrari Massimo
Ferron Gabriele
Fiorini Mauro
Fournier Bernard
Gambuzza Salvatore
Ghezzi Alfio
Gaiezza Severino
Giaconella Cataldo
Graziano Antonino
Guarino Vincenzo
Guida Giuseppe
Iaccarino Alfonso
Lezzoli Mario
Lopriore Paolo
Luise Franco
Luraschi Maurizio
Maffioli Giuseppe
Malvone Adamo
Mantarro Massimo
Marchesi Gualtiero
Mauri Sergio
Mazzocchi Maria Luisa
Mei Sergio
Molteni Fabrizio
Moras Claudio
Morelli Giancarlo
Muggiano Andrea
Mungai Antonio
Naccari Vito
Nalon Gregory
Napoli Antonio
Orben Guido
Pacini Giuliano
Papagni Carlo
Pasin Giancarlo
Passarelli Antonio
Perrone Luigi
Pingitore Vincenzo
Pistritto Maurizio
Pomata Luigi
Porro Mirella
Potenza Walter
Prest Graziano Antonio
Priori Daniele
Prispoli Maila
Privitera Domenico
Radetic Sinisa
Riccio Gaetano
Ricevuti Giordano
Ronco Massimo
Rossetti Alberto
Ruatti Angelo
Ruta Claudio
Scanu Vladimir
Scarpa Michele
Semeraro Vitantonio
Sinagra Sergio
Sorbello Sebastiano
Spadone Marcello
Spigaroli Massimo
Talamini Marco
Tansini Massimiliano
Tarantola Vittorio
Tassinari Giuliano
Terrafino Onofrio
Tona Luciano
Travaglio Marco
Trovato Gaetano
Urso Maurizio
Verrone Alessandro
Vinciguerra Ilario
Vicini William
Vincenzi Roberto Dante
Vitale Evasio Giuseppe
Zampieri Marco
Zanotti Piercarlo
Zanotto Adriano

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori