trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Momenti di gloria on-line
di

Articolo

Assegnati i premi dei Tourism web awards 2006/07, il concorso ideato e organizzato da Job in Tourism per segnalare i migliori siti web dedicati al turismo. «Un riconoscimento importante, che sottolinea l’importanza di quella che è ormai diventata una vera e propria vetrina virtuale, la carta da visita con cui le società si presentano ai propri potenziali clienti», spiega Hervé Zorgniotti, direttore della comunicazione del Grimaldi Forum di Monaco e membro della giuria che ha contribuito alla selezione dei vincitori. «Il sito è, infatti, spesso il primo contatto che i consumatori hanno con un fornitore di servizi turistici. Le pagine on-line devono perciò essere in grado di stimolare l’interesse e la curiosità del lettore, con cui solo in un secondo momento si riuscirà a stabilire un contatto diretto».
Il concorso, giunto ormai alla sua quarta edizione, si rivolgeva a sei differenti categorie di operatori: catene alberghiere internazionali e nazionali, hotel individuali, ristoranti, tour operator e, novità di quest’anno, i bed & breakfast. Il regolamento prevedeva che al giudizio finale contribuissero, con pesi differenti, i voti dei visitatori del sito jobintourism.it e le valutazioni di una giuria composta da dieci esperti provenienti dal mondo del turismo e della comunicazione. In una prima fase, conclusasi a metà febbraio, sono stati selezionati cinque finalisti per ogni categoria, quindi si è proceduto alla determinazione del vincitore finale. «I criteri di valutazione adottati dalla nostra giuria hanno cercato di prendere in considerazione i molteplici aspetti della comunicazione on-line», prosegue Zorgniotti. «A cominciare dal contenuto informativo, una variabile di fondamentale importanza per catturare l’attenzione del navigatore, ormai abbastanza maturo da non poter essere ingannato con sfavillanti effetti grafici privi di sostanza. L’efficacia di un sito è poi fortemente condizionata dalla sua praticità e semplicità di utilizzo: il lettore dovrebbe essere guidato passo per passo verso l’informazione che desidera, senza rischiare di perdersi nei mille rivoli di un’architettura labirintica. Per un sito dedicato al turismo è, infine, fondamentale garantire la possibilità di accedere alle informazioni in più lingue differenti». La giuria ha, insomma, privilegiato contenuti e sostanza rispetto a forma ed esteriorità. «Ma anche gli aspetti grafici e le applicazioni informatiche hanno avuto una certa rilevanza nelle nostre valutazioni», conclude Zorgniotti. «Informazioni esaustive e facili da trovare a volte non bastano a conquistare l’attenzione dell’internauta, che naturalmente preferisce navigare in un ambiente piacevole e visivamente appagante. Inoltre, alcuni effetti originali, garantiti ad esempio dalle applicazioni java, possono costituire un’importante vetrina tecnologica delle società».
Al termine di una gara non priva di sorprese, la cerimonia di premiazione si è svolta il 17 maggio scorso presso l’Enterprise Hotel di Milano in occasione del convegno Web in tourism, l’evento b2b organizzato da Job in Tourism e dedicato al mondo dell’informatica per l’industria dei viaggi. Sul palco, a ritirare il premio dei vincitori per la categoria delle catene internazionali, Le Mèridien, il cui sito semplice e raffinato ha conquistato i cuori della giuria. Per i gruppi alberghieri nazionali, sono salite sul gradino più alto del podio la chiarezza e l’eleganza minimalista dell’indirizzo internet di Manniello Hotels. Premiato anche il sito poliglotta e italian style di Enterprise Hotel per la categoria degli alberghi individuali. Tra i ristoranti, quasi d’obbligo la vittoria dell’indirizzo web dalle sfumature al contempo galileiane e new age di Supperclub. A contribuire al successo di Alpitour nella sezione dedicata ai tour operator, i colori e la simpatia di un sito in cui campeggia la figura dell’irrefrenabile testimonial del gruppo cuneese, Piero Chiambretti. Infine, chiarezza e profondità sono le caratteristiche principali delle pagine on-line di bebarounditaly, che ha conquistato il primo premio nella categoria bed & breakfast. Celebrati doverosamente i momenti di gloria dei vincitori, l’appuntamento con tutti è naturalmente per il prossimo autunno in occasione dell’edizione 07/08 dei Tourism web awards.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori