trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Turisti, ma non per caso: un progetto Astoi, Italiafestival ed Enit
di

Articolo

Nel corso del seminario «Il viaggio nell’arte e l’arte di viaggiare», tenuto lo scorso 8 maggio presso la sede Enit di Roma, è stato presentato il progetto promosso da Astoi e ItaliaFestival in collaborazione con Enit: «Turisti, ma non per caso».
L’iniziativa, fortemente voluta dal presidente Astoi, Giuseppe Boscoscuro e dal presidente di Italiafestival, Francesco Punzi, si prefigge la promozione di un’offerta turistica del territorio italiano ad alto tasso culturale-artistico. Proprio dal protocollo d’intesa, siglato da Astoi e Italiafestival il 30 novembre 2005 a Roma nella sede di Confindustria, volto alla promozione del turismo culturale attraverso i festival e i circuiti a esso abbinati sul territorio nazionale, ha preso forma concreta il progetto «Turisti, ma non per caso».
Sarà possibile, attraverso la programmazione di tre tour operator associati ad Astoi (Mare club, Ici international e Vacanze smeraldo), già a partire dall’estate 2007, fruire di itinerari di viaggio legati a otto festival che attraverseranno l'Italia da Stresa alla Puglia, dalla Toscana alle Marche.
Interessanti le proposte di Mare club che programma, in concomitanza con il Festival della Valle D’Itria (19 luglio-8 agosto), escursioni a Martina Franca, città del Barocchetto, con degustazione di vini locali, assaggi di prodotti tipici alla scoperta del territorio e delle tradizioni locali, oltre alla possibilità di assistere al festival.
Gli amanti dell’opera potranno scegliere, inoltre, tra le proposte selezionate da Vacanze smeraldo nel catalogo Italia 2007 Nonsolomare: la ventottesima edizione del Rossini opera festival di Pesaro (8-21 agosto), la cinquantatreesima edizione del Festival Puccini a Torre del Lago (20 luglio-19 agosto) e il Ravenna festival (1°giugno-22 luglio).
Ici international tour operator offre, inoltre, itinerari-pacchetti in occasione dei Festival di Cremona (12 maggio-8 giugno) e del Teatro festival di Parma in programma dal 25 ottobre al 4 novembre.
«L’avvio del progetto “Turisti, ma non per caso” apre concretamente la strada verso la promozione e l’offerta di un turismo di qualità, leva per l’incoming italiano, dove il festival diventa il trait d’union tra l’immenso patrimonio italiano di arte, storia, natura, enogastronomia e il turista, coinvolgendolo in un’esperienza di sensi e cultura fuori dei classici circuiti turistici», ha dichiarato Boscoscuro.
All’iniziativa erano presenti il presidente dell'Enit-agenzia, Umberto Paolucci, il presidente Agis, Alberto Francesconi ed esponenti del mondo accademico: Umberto Piersanti dell’università di Urbino e Domenico De Masi dell’università di Roma, noto sociologo oltre che ideatore del Ravello festival. De Masi si è soffermato sull’importanza di sostenere il turismo colto, un segmento di dieci milioni di stranieri che, secondo recenti studi, sogna l’Italia come meta ambita di viaggio ma spesso dirotta la vacanza verso altri paesi europei come Francia e Spagna.
Fra gli interventi, anche quelli dei vertici del sistema Confindustria con Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federturismo e Roberto Grossi, segretario generale di FederCulture.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori