trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Delta, ecco il nuovo look
di

Articolo

La trasformazione del logo e un importante impegno a favore dell’ambiente: due importanti novità di Delta air lines. È dal 2005 che Delta ha cominciato un percorso di rebranding per innovare stile e look. «Ora è tempo di aggiornare la nostra brand identity anche visivamente per sottolineare i progressi compiuti. Il nuovo brand rappresenta la passione dei dipendenti Delta, più che mai impegnati a fornire ai passeggeri la migliore esperienza di viaggio possibile», ha dichiarato Tim Mapes, vicepresident of marketing di Delta.
Il nuovo logo è rappresentato da un’icona triangolare rossa tridimensionale che vola su uno sfondo blu e che rispecchia la trasformazione dell’azienda in una compagnia focalizzata sul servizio al passeggero. Il brand, risultato di una ricerca condotta su clienti e dipendenti e durata diversi mesi, figurerà su più di 900 aeromobili Delta e Delta connection e sarà presente in più di 300 aeroporti, sul sito di Delta www.delta.com e su tutto il materiale cartaceo e pubblicitario.
Il nuovo design è stato sottoposto al giudizio di un focus group, Delta brand council, costituito da un gruppo di dipendenti rappresentativi delle diverse divisioni customer facing e corporate support in Europa, America Latina e Stati Uniti, che avevano il compito di esaminare le varie proposte. Grazie al nuovo brand, Delta guadagna anche in efficienza: il design precedente, introdotto nel 2000, richiedeva otto diversi colori per essere applicato sull’aeromobile, mentre il nuovo logo ne richiede solamente quattro. Nella nuova livrea Delta, la superficie dipinta è minore e questo permette di tagliare i costi di pittura, di ridurre il peso dell’aeromobile e, di conseguenza, risparmiare ulteriori costi di carburante. Delta prevede di sostituire tutta la segnaletica aeroportuale entro la fine del 2007 e di terminare di ridecorare la sua flotta entro i prossimi quattro anni.
L’altra importante iniziativa di Delta riguarda l’ambiente: Delta è la prima compagnia aerea americana a offrire ai passeggeri l’opportunità di contribuire a compensare le emissioni di carbonio prodotte dal traffico aereo: il vettore, a nome di tutti i passeggeri che hanno viaggiato il 22 aprile scorso, Giornata mondiale della terra, ha fatto una donazione al Conservation fund, organizzazione no profit impegnata nella protezione delle risorse ambientali. La compagnia ha annunciato di voler piantare 47 mila alberi, uno per ogni dipendente dell’azienda, e dal 1° giugno chi compra un biglietto on-line dal sito www.delta.com potrà a sua volta fare una donazione al Conservation fund: 5,50 dollari per ogni volo nazionale e 11 dollari per ogni volo internazionale (andata e ritorno) che saranno usati sia per piantare altri alberi sia per i progetti educativi e umanitari del fondo.
«Molti fra i nostri dipendenti e passeggeri sono sensibili ai temi della protezione dell’ambiente, settore in cui il contributo attivo di ognuno è importante», ha dichiarato Jim Whitehurst, coo di Delta air lines. E ha aggiunto Larry Selzer, presidente del Conservation fund: «Approviamo l’impegno preso da Delta. Il cambiamento del clima sta diventando uno dei temi centrali dei nostri giorni: la volontà di contribuire alla risoluzione del problema e l’invito ai passeggeri a fare altrettanto può diventare un modello di gestione dell’ambiente per le aziende».
Le nuove foreste che verranno piantate contribuiranno ad assorbire l’anidride carbonica, filtrare le acque, ripristinare l’habitat naturale e migliorare le aree ricreative pubbliche. Delta inviterà passeggeri e dipendenti in varie città del mondo a partecipare agli eventi durante i quali verranno piantati gli alberi.
Questa nuova iniziativa si aggiunge ad altri progetti già in atto e rientra nel programma Delta’s force for global good, che mette insieme dipendenti e passeggeri per promuovere axioni umanitarie e di responsabilità sociale. La campagna è stata lanciata a dicembre in collaborazione con Habitat for humanity international, con la costruzione di alloggi in Sudafrica. Questo mese, per due giorni, i dipendenti Delta hanno partecipato alla costruzione di altri alloggi a Brooklyn. Sono in programma anche costruzioni in Ghana e in India.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori