trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Gli alberghi, set naturali
di

È indubbio che il marketing modifica continuamente le proprie strategie per essere più efficace. In una società che fa della visibilità un valore, ecco allora l’individuazione del cinema come strumento di promozione subliminale. Senza considerare le grossolane inquadrature delle insegne di alberghi che talvolta vengono proposte in film dozzinali (anche sconsideratamente, in funzione di trame con richiami negativi per l’esercizio), negli ultimi tempi sempre più le strutture tendono a enfatizzare la propria caratteristica di set naturali di importanti film, tanto che di conseguenza sta nascendo un tipo di turismo visitativo.
Leading hotels of the world segnala alcuni alberghi-set di recenti, importanti film: a Parigi l’Hôtel Plaza Athénée dove sono stati girati Il diavolo veste Prada, con Meryl Streep e Anne Hathaway e Tutto può succedere, con Diane Keaton, Jack Nicholson e Keanu Reaves; sempre a Parigi, il Ritz Paris che ha avuto un ruolo di primo piano nel Codice da Vinci, con Tom Hanks, Audrey Tatou e Sir Ian McCellen. L’Emirates Al Maha Desert resort & spa e l’One&Only Royal Mirage appaiono entrambi in Syriana con George Clooney, Matt Damon e Jeffrey Wright, mentre il Cape Grace è apparso in Diamanti di sangue, con Leonardo Di Caprio e Jennifer Connelly nel ruolo di protagonisti.
Le tecniche diventano più raffinate e ora sono sorte società che hanno come unico scopo quello di individuare location da proporre alle produzioni garantendo, oltre la disponibilità delle località, anche importanti contributi derivanti da stanziamenti dei vari enti preposti alla promozione del turismo.
È indubbio, l’emozionalità del pubblico è un punto sul quale le tecniche di comunicazione si stanno concentrando; ne sono testimoni anche i grandi eventi sportivi come, per esempio, la Coppa America di vela che attira a Valencia un numero enorme di appassionati e anche in questo caso la scelta della località è stata definita, oltre che in funzione delle caratteristiche della zona, anche per la disponibilità economica degli enti locali ad attuare interventi.
Un percorso che persegue modelli che privilegiano il visivo allo scritto, in linea con gli attuali frettolosi stili di vita.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori