trovalavoro
chiudi

INVIA L'ARTICOLO AD UN AMICO

Il tuo nome

Il tuo indirizzo e-mail

Il nome del tuo amico

L'indirizzo e-mail del tuo amico




Vacanze on-line e in libertà
di

Articolo

Le vacanze sono oramai terminate da diverse settimane e il 2002 rappresenta solo un lontano ricordo. Adesso, nel pieno della ripresa di tutte le attività lavorative, sono alla ricerca di una superofferta turistica che mi consenta finalmente di fare una supervacanza che, a differenza di molti, io purtroppo non ho ancora fatto.
La mia prima ricerca inizia, come d’abitudine, con una navigazione in internet, e girovagando fra i molti siti dedicati al turismo ne scopro uno che oltre ad offrire servizi propone anche prenotazioni alberghiere on-line.
Il sito si chiama www. tradehotels.com: credo sia nuovo e a differenza di altri siti mi colpisce subito per la sua chiarezza di immagine nella presentazione, per la vivacità dei colori, per la sua gradevole grafica e, non ultima, la facilità di applicazione. Noto inoltre che c’è anche un bonus che dà la possibilità di accumulare punti da utilizzare per soggiorni gratuiti.
Colpito da tutti questi particolari decido di soffermarmi e me lo giro in lungo e in largo, trovandolo alla fine semplice e soddisfacente, perciò, incuriosito da un così sorprendente risultato, decido d'incontrare il responsabile marketing, Enzo Santoro, per farmi raccontare la nascita di Trade Hotels e la sua personale esperienza nel settore turistico alberghiero.

D. Signor Santoro, che cos’è esattamente Trade Hotels e cosa vuole rappresentare nel settore alberghiero oggi? E qual è stata la sua esperienza lavorativa nel settore?

R. Trade Hotels è un agenzia che opera nel settore del turismo e nasce da un’idea ben precisa: offrire al cliente la possibilità di prenotare la struttura ricettiva che più rispecchi le proprie esigenze e creare una vacanza personalizzata sia business sia leisure. Per quanto riguarda la mia esperienza lavorativa in questo settore, ecco la mia storia professionale: dopo il diploma e differenti corsi di perfezionamento, ho lavorato per alcuni anni presso diversi alberghi iniziando come segretario al ricevimento fino a divenire capo ricevimento e poi reservation manager in catene alberghiere. Inoltre ho svolto un incarico di rilievo presso il Jolly Hotel come venditore. Non va infine trascurata una mia parentesi a Londra dove ho acquisito una più che soddisfacente conoscenza della lingua inglese, specializzandomi in marketing turistico.

D. Lei che viene da un’esperienza così specifica ritiene che questo sistema di prenotazione alberghiera possa funzionare meglio per l’Italia o per l’estero? Quali livelli di innovazione saranno possibili?

R. Ritengo che attualmente, in Italia, il sistema di prenotazioni alberghiere on-line sia discreto ma non ancora utilizzato in maniera sistematica. All’estero invece esiste già un consolidato orientamento verso i servizi on-line. Relativamente ai cambiamenti possibili, penso che entro qualche anno saremo tutti più abituati a utilizzare normalmente questo tipo di servizi.

D. Che cosa ha in comune Trade Hotels con altri prodotti simili e in che cosa si distingue dagli altri? Non c'è già troppa concorrenza in un settore come questo?

R. Sicuramente non abbiamo scoperto l’acqua calda, ma Trade Hotels, rispetto ad altri operatori, oltre ad offrire i classici servizi di prenotazioni on-line, quelli che abitualmente usano le agenzie di viaggio, consente anche al singolo utente di trasformarsi in potenziale collaboratore prenotando “per conto terzi” e ricavandone gli utili di commissione. In poche parole, diamo a chiunque l’opportunità di incrementare i propri guadagni e di soggiornare gratis attraverso il nostro portale internet senza alcun investimento o margine di rischio. Infine abbiamo creato un sistema di bonus, per dare la possibilità ai nostri visitatori e utenti di accumulare punti che saranno poi spendibili come controvalore per i propri soggiorni.

D. Un programma ambizioso. Professionalmente quali obiettivi si pone?

R. Quello che ci auguriamo attraverso questo programma è creare un network globale di servizi alberghieri e turistici accessibile a tutti, diventare cioè un punto di riferimento per coloro che abbiano la necessità di muoversi in totale libertà e autonomia. Mission del nostro team è indubbiamente quella di occupare una posizione leader nel mercato nonostante l’eccessiva e agguerrita concorrenza nel settore.

D. In conclusione, che cosa si augura per il 2003?

R. Intanto auguro a tutti un 2003 ricco di felicità e serenità. Per quanto riguarda Trade Hotels, la speranza è quella di vedere quanto prima il consolidamento di questa attività al fine di premiare la motivazione e l’impegno di tutti coloro che, come me, credono in quello che fanno.

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Nome *

Professione

E-mail

Commento *

Desideri ricevere un avviso quando viene pubblicato un commento successivo? Si No

* campi obbligatori